Primavera



entre le genti dormono,
le fate attente
spiano
le stelle senza numero
che su nel cielo splendono,
Come la notte,
il sonno
dell’inverno è finito:
stelle diurne
saltano
per dargli il benvenuto.
E
nel bosco selvatico,
stelline innumerevoli,
la loro luce
spargono
i bianchissimi anemoni.
Sussurrato daLuli
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...