Papà


C’è stato un  tempo

in cui da bambina ero lontana

e … la domenica aspettavo

dalla rocca più alta del paese

l’arrivo della tua macchina

argentata,

che come un fulmine

oltrepassava il ponte e

appena scendevi giù da quel bolide

bello e spavaldo

come un’ eroe dei film in bianco e nero

mi stringevi forte a te

Ed io mi sentivo unica …

E’ stato il tempo

in cui  credevo fossi perfetto.

Era quel tempo

in cui ci leggevi tutte le fiabe

col tuo italiano strano

misto a quel dialetto musicale

della nostra terra …

Poi è arrivato un tempo

di rabbia e di incomprensione.

Quello in cui l’eco dei tuoi veti

accompagnati dai tuoi no

risuonava  per tutta casa.

“… Io non capivo …”

E’ per molto tempo ho creduto

che non mi amassi …

e così

ti avevo “tolto” dal mio cuore …

Adesso è arrivato

Il tempo della comprensione

Dove so che i tuoi no

erano solo per proteggermi

da questa vita dura

e qualche volta  priva di sogni!

Ora in questo tempo

comprendo

Tutto l’amore che hai

e il bene che mi vuoi!

Sussurrato daLuli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...