Foglie


econdo un’antica tradizione tibetana,

 per purificare il nostro spirito e ritrovare l’equilibrio perduto

dobbiamo camminare in solitudine

per tre giorni di seguito nel bosco,

osservando e ascoltando

con attenzione ciò che avviene intorno a noi.

Venni a conoscenza di questa pratica durante l’incontro

con un eremita delle grandi altitudini che viveva sull’Himalaya, 

alle pendici della montagna di Dio.  

«Ogni passo che si muove su questa terra»

spiegò l’uomo  «dovrebbe essere una preghiera.

Il tuo cuore, ogni cuore, ha in sé il potere di un’anima pura,

che crescerà come fanno  gli alberi

se ti abbandonerai completamente a questa esperienza.  

La vita è un bosco senza confini:

devi comprenderla e respirarla.»  

Il vecchio eremita disse che il bosco è

un continuo fruscio di desideri legati al cielo:

qualcuno, rimasto per anni impigliato tra i rami e le foglie,

può essere esaudito durante il cammino. 

Nell’attraversare il bosco compiamo un viaggio dentro di noi.  

Un percorso che, con i suoi vicoli ciechi, 

le deviazioni improvvise e gli imprevisti, ci rivela un mistero. 

Foglie è la storia di questo mistero.

Scritto da Romano Battaglia

Sussurrato da Luli

Advertisements

7 thoughts on “Foglie

  1. Buon pomeriggio Lucia, sono felice di risentirti e voglio ringraziarti anche per i complimenti che mi fai; cosa che faccio, certo gli studi d’Arte mi aiutano un po’ per quanto riguarda la grafica per il resto cerco sempre di fare le cose aprendo per primo la porta del cuore … Un sorriso Luli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...