Le fate della terra


Le fate della Terra rappresentano la forza e la natura, esse si trovano fra le rocce e le caverne o nei meandri della Terra. Il loro compito è quello di sorvegliare il terreno e di mantenerne integra la struttura. sono solite regalare agli umani tesori e pietre preziose. Sono le più amate fra coloro che vivono in montagna, e sono particolarmente benevole. Dove vivono le fate della Terra vi è sempre abbondanza, prosperità ed allegria, in quanto la loro presenza allontana la sfortuna. Le Fate della Terra si mostrano abbastanza a chi vuole vederle, o ricompensano con doni quando viene offerto loro qualcosa.

 Il loro compito è quello di sorvegliare il terreno e di mantenerne integra la struttura. sono solite regalare agli umani tesori e pietre preziose.

Sono le più amate fra coloro che vivono in montagna, e sono particolarmente benevole. Dove vivono le fate della Terra vi è sempre abbondanza, prosperità ed allegria, in quanto la loro presenza allontana la sfortuna.

Le fate della terra sono le più varie perché comprendono le fate degli alberi, dei fiori, delle rocce e delle caverne; difficilmente lasciano i propri territori, conducono una vita stanziale. Esse proteggono la fertilità e la famiglia. La famiglia delle fate della terra sono: LE LUSURI – DRIADI – AMADRIATI.

Le Fate della Terra si mostrano abbastanza a chi vuole vederle, o ricompensano con doni quando viene offerto loro qualcosa. L’Angelo guardiano e’:

AURIEL

L’elemento della Terra è associato ai Segni del Toro, Vergine e Capricorno, e governa anche la Seconda Casa, la Sesta Casa ed infine la Decima Casa. Tutte le metafore terrene sono appropriate qui: sale della Terra, piedi ben saldi a terra e così via. Coloro che presentano un Segno di Terra nel loro Oroscopo sono pratici, posati e affidabili. Queste persone non corrono grandi rischi, preferiscono molto di più una cosa sicura.

Così come gli Elementi sono considerati blocchi di costruzione in natura, così i Segni di Terra sono i costruttori dello Zodiaco. Per questi Segni, la creazione è una proposizione tangibile. Sia che stiano costruendo lavori o case, o creando comode stanze all’interno di quelle case attraverso l’acquisizione delle proprietà, i Segni di Terra sono per tutto ciò che è solido intorno a noi. Gli individui influenzati da questo elemento si sentono meglio una volta che hanno accumulato un buon numero di proprietà terrene. Il rischio inerente a ciò, comunque, è che questi individui possono diventare avari o troppo materialistici.
L’Elemento di Terra conferisce anche senso del dovere, responsabilità e affidabilità a coloro che sono nella sua sfera. Queste sono persone sulle quali puoi contare quando hai bisogno. Gli individui influenzati dalla Terra tendono anche verso la cautela ed il conservatorismo, sia nel desiderio che nell’azione. Detto ciò, essi sono sensuali, certamente apprezzano un buon pasto ed un vino pregiato più di chiunque altro.
La mente logica di un Segno di Terra è sempre apprezzata. Nel mantenere questo approccio misurato, queste persone mostrano anche forze di recupero considerevoli. Il rovescio della medaglia, comunque, è che coloro che sono supportati dalla Terra potrebbero essere così presi dai propri obiettivi da trascurare i sentimenti degli altri. E’ un grande quadro, dopotutto, ma queste persone sono più interessate all’arrivo che al viaggio che stanno per intraprendere.I Segni di Terra sono affidabili, pratici e conservatori, sebbene abbastanza materialisti. Hanno i piedi ben saldi a terra ma i loro occhi sono rivolti al bottino.

LUSURI

Le Lusuri erano le piccole luci colorate derivanti dalla trasformazione delle entità fatate.  Ancora oggi gli esseri fatati si manifestano sotto forma di piccole o grandi luci, ma gli umani essendo scettici attribuiscono le loro apparizioni a fenomeni luminosa  di origine elettrica o addirittura alla presenza di Ufo.

DRIADI

Le Driadi, o Aen  Woedbeanna in Lingua Antica,  sono abitanti e guardiane della foresta di Brokilon.

Nella mitologia greca le fate della terra si chiamano Driadi e sono le ninfe dei boschi, figlie di Nerèo e di Dori;  vivono nelle foreste e sono creature degli alberi di quercia (dryas= quercia).

Le driadi erano ninfe che vivevano nei boschi e ne incarnavano la forza e il rigoglio vegetativo.

Non facevano corpo con gli alberi, né morivano con essi, ma potevano muoversi liberamente, danzare e unirsi anche con semplici mortali. Sono descritte come bellissime fanciulle e molto intelligenti. che indossano abiti  per confondersi con la foresta e si tingono la pelle per essere meno visibili. Possiedono abilità uniche alla loro razza come quella di dare forma agli alberi  con la loro volontà e muoversi senza rumore. Sono anche timide e non violente, misteriose e selvagge.

La loro pelle è simile alla corteccia di un albero o comunque al legno, ed i loro capelli ricordano le foglie e cambiano colore a seconda della stagione. Sono conosciute per la loro sorprendente abilità nell’uso dell’arco,  così come per il loro amore per gli alberi, la foresta e la musica.

Hanno occhi luminosi, abiti fatti di foglie di colore verde o marrone, per confondersi con gli alberi e la terra.

Difendono gli alberi da chiunque voglia danneggiarli,  tanto di arrivare al punto di chiedere aiuto ai cavalieri di passaggio nei boschi contro i taglialegna che minacciano la loro foresta. Le leggende narrano di driadi che si sono innamorate di qualche bell’elfo o umano,  lo hanno affascinato e fatto prigioniero. Le Driadi sono esclusivamente femmine e usano gli umani o gli elfi solo per procreare.

Questo è ciò che accadde al barone di Hamm, Freixenet. Talvolta crescono anche delle bambine umane come Driadi, anche se non possiederanno mai le abilità di vere driadi. Le driadi sono anche conosciute come ninfe.

AMADRIATI

Le Amadriati, sono conosciute come le fate degli alberi e gli è stato attribuito questo nome in quanto si possono trovare solo vicino al loro albero. Ogni driade nasceva con un alberi da custodire e viveva nell’albero stesso, oppure nelle sue vicinanze. sono molto timide e difficilmente si allontanano dal loro albero se non per pochi passi. Se il loro albero morisse loro ne seguirebbero il destino, mentre invece

le Amadriati riuscirebbero a vivere anche con un altro albero e allontanandosi dal proprio luogo di origine.

“Uscite da’ vostri alberi, o pietose Amadriadi, sollecite conservatrici di quelli, e parate un poco mente al fiero supplicio

che le mie mani testé mi apparecchiano. E voi, o Driadi, formosissime donzelle

de le alte selve, le quali non una volta ma mille hanno i nostri pastori a prima sera vedute in cerchio danzare all’ombra de le fredde noci,

con li capelli biondissimi e lunghi pendenti dietro le bianche spalle, fate,

vi prego, se non sète insieme con la mia poco stabile fortuna mutate,

che la mia morte fra queste ombre non si taccia, ma sempre si estenda più di giorno in giorno ne li futuri secoli, acciò che quel tempo il quale da la vita si manca, a la fama si supplisca.”

Jacopo Sannazaro da “Arcadia”

”Lo spirito silenzioso che abita nella penombra dei boschi e che si avventura non visto tra i campi aperti,

gli era apparso improvvisamente come una driade”

Oscar Wilde da “Il Ritratto di Dorian Gray”

Sussurrato da Luli

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...