Primavera


"A fairy orchestra" by Cicely Mary Barker    illustration for The Water Babies:

Andando a spese, a scuola o a lavorare,
la gente mai non smette di passare:
tutti hanno fretta, vanno qua e là,
ma nessuno di loro, mentre va
nota i fiori di siepe, a tutti noti,
ma dai nomi che sono a tutti ignoti.
E nessuno mai pensa a quelle fate
che, per far giochi, vi stanno celate!
Passeggero che passi, se sapessi
quello che sta nel bosco e fra le messi,
i segreti incantesimi nascosti
in viottoli e sentieri, in tutti i posti,
andresti ad occhi aperti, ad ammirare
(come questo mio libro insegna a fare)
e allora, almeno, avresti imparato
la semplice bellezza del creato!

d66b2fd4b9728629720d837c6f03d65b

In un giardino c’era una bimbetta
che i miei colori fiammeggianti amava:
il cremisi, il giallo e lo scarlatto,
però il mio nome lei non ricordava.

Gaillardia è un nome che non resta in mente!
Così guardò il giallo e lo scarlatto
e allora ricordò l’oro splendente
del sole quando scende nel suo letto,

di ricordare non si preoccupò:
mi inventò un nome molto bello
e Tramonto i miei fiori chiamò:
ora anche tu puoi usare quello!

 

Cicely Mary Barker:

Guarda in su

è molto vecchio, il mondo,
ma il tempo gira in tondo,
e il mondo nasce ancora
nel tempo in cui rinfiora.

Da tanto il mondo esiste,
e qualche volta è triste:
ma ogni margherita,
nascendo, gli dà vita.

L’età del mondo è antica,
ma Primavera, amica,
lo fa tornar bambino,
con le Fate vicino.

Cicely Mary Barker:

Sussurrato da Luli

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...