Il vero amore non lascia tracce


Christian Schloe - The River...moon art:

Il vero amore non lascia tracce

Come la bruma non lascia sfregi
Sul verde cupo della collina
Così il mio corpo non lascia sfregi
Su di te e non lo farà mai
Oltre le finestre nel buio
I bambini vengono, i bambini vanno
Come frecce senza bersaglio
Come manette fatte di neve

Gary Walton - Lighthouse II:
Il vero amore non lascia tracce
Se tu e io siamo una cosa sola
Si perde nei nostri abbracci
Come stelle contro il sole
Come una foglia cadente può restare
Un momento nell’aria
Così come la tua testa sul mio petto
Così la mia mano sui tuoi capelli
E molte notti resistono
Senza una luna, senza una stella
Così resisteremo noi
Quando uno dei due sarà via, lontano.

Leonard Cohen

The Soul is Full of Longing by Christian Schloe:

Happy Birthday to you fiori_7Sussurrato da Luli
Annunci

La Luna Rosa e il Solstizio d’Estate


s u n s e t:

A seconda dell’anno di calendario, il solstizio d’estate cade ogni anno nel mese di dicembre per l’emisfero australe e a giugno nella metà settentrionale del mondo.
Quest’anno sarà il 2o giugno 2016, alle 22.34 (UCT), ma nel 2017 l’appuntamento è per il 21 giugno. In quel momento, il sole raggiungerà il punto più lontano dall’equatore celeste. Le date diverse del solstizio sono dovute principalmente al sistema di calendario: la maggior parte dei paesi occidentali utilizza quello gregoriano, che ha 365 giorni in un anno, 366 giorni in un anno bisestile.
Per quanto riguarda l’anno tropicale, è di circa 365.242199 giorni, ma varia di anno in anno a causa dell’influenza di altri pianeti. Un anno tropicale è il periodo di tempo che il Sole impiega per tornare alla stessa posizione nel ciclo delle stagioni, dal punto di vista della Terra. Il moto di rotazione orbitale e giornaliero esatto della Terra contribuisce anche alle mutevoli date del solstizio.

A nord del Circolo Polare Artico, in prossimità del solstizio d’estate, a causa dell’inclinazione dell’asse della Terra, il Sole non scende sotto l’orizzonte per un lungo periodo, e quindi non cala mai la notte.
Si assiste ad un interminabile tramonto, con il Sole ben visibile al di sopra dell’orizzonte anche alla mezzanotte.
La durata di questo fenomeno dipende dalla latitudine: a 70° il Sole non tramonta per circa 65 giorni consecutivi, a 80° per circa 130 giorni, ai poli (90°) per metà dell’anno.
Le regioni che godono di questo fenomeno incredibile sono Alaska del nord, Canada settentrionale, gran parte della Groenlandia, nonché le parti settentrionali di Norvegia, Svezia e Finlandia. “Solstizio” deriva dalle parole latine per “sol”, cioè Sole, e “sistere” ossia “fermarsi”: ovvero, il momento in cui il Sole si arresta nel suo punto più alto.
Il Solstizio d’estate si verifica proprio quando l’asse della Terra è più inclinato verso il Sole di 23.4 gradi e i raggi colpiscono direttamente la linea di latitudine tropicale (per noi, il Tropico del Cancro).
Nel mese di giugno, l’inclinazione è verso il Sole nell’emisfero settentrionale, mentre nell’emisfero australe avviene nel mese di dicembre, quando da noi è il Solstizio d’inverno.

Stonehenge, Wiltshire, England Photographic Print by Rex Butcher at AllPosters.com:

Perché il Solstizio d’estate è associato a Stonehenge?

Il complesso monumentale di Stonehenge è il fulcro dei misteri legati al solstizio e all’equinozio: le pietre che lo compongono sono infatti allineate in corrispondenza dei punti in cui il sole sorge in quei particolari giorni, motivo per cui è stato ipotizzato che il sito fosse un antico osservatorio astronomico.
Tuttavia, poco si sa riguardo la costruzione di Stonehenge: la tradizione più popolare la vede legata al culto dei druidi, che istituirono il sito come luogo di sacrifici. Ogni megalite che compone il complesso, ha un nome e una storia: la più curiosa è quella legata alla cosidetta Pietra del Tallone (Heel Stone), anticamente conosciuta con i nomi di Pietra del Sole (Sun-Stone) e Tallone dle Frate (Friar’s Heel).

Un racconto popolare spiega così l’origine del nome:

“Il diavolo comprò le pietre da una donna in Irlanda, le avvolse e le portò sulla piana di Salisbury. Una delle pietre cadde nel fiume Avon, le altre vennero portate sulla piana. Il diavolo allora gridò, ‘Nessuno scoprirà mai come queste pietre sono arrivate fin qui”‘ Un frate rispose, ‘Questo è ciò che credi!’, allora il diavolo lanciò una delle pietre contro il frate e lo colpì su un tallone. La pietra si incastrò nel terreno, ed è ancora lì.”

Ma chi posizionò quelle pietre così grandi?
Secondo Goffredo di Monmouth, fu Mago Merlino a dare ordine ai giganti di trasportare le pietre in Inghilterra dall’Africa.
Per adesso molte sono le teorie dietro la natura dei megaliti. Tra mito e realtà, quello di Stonehenge rappresenta uno dei misteri più affascinanti della storia dell’uomo.

We need each other to experience the miracle within while making make an evolutionary bounce into another level of consciousness.:

Luna Rosa o della Fragola?

Qualche centinaia di anni fa i nativi americani diedero dei nomi alle Lune Piene dell’anno. Ogni mese quindi, ha una Luna piena con un suo nome. Precisamente, quella di giugno per i nativi americani era la Luna della Fragola, Strawberry Moon. In Europa, è stata riportata come Luna Rosa per un errore di trascrizione dei coloni.

Gennaio: è il mese della Luna Piena del Lupo. In mezzo alle nevi fredde e profonde del pieno inverno, i branchi di lupi ululavano affamati fuori villaggi indiani.

Febbraio: è il mese della Luna Piena della Neve. Di solito le nevi più pesanti cadevano proprio in questo mese. La caccia diventava molto difficile, e, quindi, per alcune tribù questa era anche la Luna Piena edlla Fame.

Marzo: è il mese della Luna Piena del Verme o Tiepida. Dopo le nevi dell’inverno, in questo mese il terreno si ammorbidisce e il lombrico riapparire, invitando il ritorno dei pettirossi. Altre tribù definivano la Luna Tiepida, perchè apriva la stagione della primavera e di temperature più miti.

Aprile: è il mese della Luna Rosa. Non fatevi confondere con quella di giugno, questa è quella vera. Prende il suo nome dal primo fiore che germogliava nel mese, il Phlox selvatico, rosa appunto.

Maggio: è il mese della Luna Piena del Fiore. In questo mese si risveglia al natura e fiori sono ormai abbondanti ovunque.

Giugno: è il mese della Luna Piena della Fragola. Era il periodo migliore e più prolifico per la raccolta delle fragole.

A beautiful fantasy or science fiction landscape, with planets in the sky above.:

Luglio: è il mese della Luna Piena del Cervo. Le corna del cervo, che si rinnovano ogni anno, iniziano a ricrescere proprio durante questo mese.

Agosto: è il mese della Luna Piena dello Storione. Prende il nome dalla pesca prolifica del pesce, abbondante nei laghi in agosto.

Settembre: è il mese della Luna Piena del Raccolto. Tradizionalmente, questa denominazione va alla Luna Piena che si verifica più vicino all’ equinozio d’autunno. Al culmine del raccolto, gli agricoltori lavoravano nella notte alla luce di questa Luna.

Ottobre: è il mese della Luna Piena del Cacciatore. Con le foglie che cadono e i cervi ingrassati, era il momento giusto per la caccia. I campi sono stati mietuti, i cacciatori possono vedere più facilmente volpi e altri animali.

Novembre: è il mese della Luna Piena del Castoro. Prima che arrivasse la neve, questo era il momento migliore per piazzare trappole per castoro, in modo da garantirsi cald pellicce per l’inverno.

Dicembre: è il mese della Luna Piena Fredda. Segnava l’inizio del freddo invernale

Ci siamo: tra poche ore sarà il solstizio d’estate. Esattamente alle 00.34 della notte tra oggi, lunedì 20 giugno, e domani, martedì 21 giugno, comincerà la giornata più lunga dell’anno. Da domani in poi le giornate cominceranno di nuovo, senza fretta, ad accorciarsi, fino a toccare l’estremo opposto con la giornata più breve dell’anno, ovvero il solstizio d’inverno, il 21 dicembre. Intanto però il 21 giugno sarà lunghissimo con ben 15 ore e 15 minuti di luce.

Quest’anno il solstizio d’estate però ci offre anche una Luna piena e uno spettacolare fenomeno astronomico, che non potevamo osservare da tempo, la Luna rosa. Ora: non immaginatevi il nostro satellite che diventa rosa come la macchina di Barbie, è un alone rosato delicato quello che circonderà la Luna, ma è comunque molto affascinante da vedere.

Buona Luna Rosa a Tutti

Harvest Moon:

Sussurrato da Luli

❤ Buon Compleanno Mamma ❤

Io ti amo


The Path Beyond ~ Jane Small Fine Art:

Io ti amo.

ti amo perché

tutti gli amori del mondo

sono come fiumi differenti

che scorrono verso il medesimo mare:

lì s’incontrano

e si trasformano in un amore unico,

che diviene pioggia e benedice la terra.

 By Marie-Anne FOUCART:

Mi ricorderò di te per tutta la vita,

e tu ti ricorderai di me,

proprio come ci ricorderemo delle cose

che porteremo sempre con noi

perché non possiamo possederle.

Little Mermaid by Mily Knight - sad thing, this is the real story... the mermaid doesn't get the happy ending...:

Sussurrato da Luli

Compleanno


libe

“Ricorda sempre che tu sei un dono

e tale devi essere

per tutte le persone che ti circondano.
Non entrare nella vita di qualcuno

se non riesci ad essere un dono.
Quando qualcuno entra inaspettatamente

nella tua vita,
cerca di capire quale dono

è venuto a ricevere da te.”

Sussurrato da Luli

Compleanno


 

la radura nel bosco incanta to compleanno lady rosa danza
E crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose.
Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…
La felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,…
non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…,
la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose….
…e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve.
E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,
e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.
E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore,
e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami.
E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici.
E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.
E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità.
E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami…
E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.
E impari che nonostante le tue difese,
nonostante il tuo volere o il tuo destino,
in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande
Jonathan Livingston.
E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.
Sussurrato daLuli

I miei anni


o corro verso i miei anni  passano i giorni ma

il tempo sembra non esser passato …

Come posso dire di essere quella di ieri

se oggi non mi riconosco più in quel viso …

che sembra ancora di bimba?

E’ una magia o un incanto del fato …

Un faro illumina la notte dietro di esso

la luna d’argento illumina i miei passi!

Il prato … la luna … il faro… i rami intrecciati …

La vita è un soffio

o un soffio di vita è passato …

Ma sono i miei anni!

 

Scritto e Sussurrato  da Luli ©

Primo Aprile, Le origini,La Leggenda e gli Scherzi

Solstizio d’estate


Estate - Fata - Luli.11 mlm 2011

l solstizio d’estate ha spalancato le porte ad uno dei momenti più importanti dell’anno sotto ogni punto di vista, nondimeno quello esoterico. Noi gatti alleggeriamo il pelo, gli abiti diventano più corti, le intenzioni si rivelano più goderecce e le voglie più proibite. E quindi? Pensate che per gli spiriti sia diverso?L’avvento dell’estate, infatti,  è stato sempre considerato come un periodo di feste e celebrazioni: la vita raggiunge la sua massima esplosione e tutto sembra volgere in una situazione di ottimismo. I frutti vengono raccolti, le speranze sembrano concretizzarsi e le preghiere qualche volta tornano indietro. Vale la pena appunto di ricordare, come esempio, l’importanza storica che ha accompagnato da secoli la notte del solstizio d’estate, la data precisa di inizio di questa prodigiosa stagione.

 La notte del solstizio d’estate, conosciuta anche come la notte di San Giovanni (eredità del calendario liturgico), veniva attesa come un momento cruciale in quasi tutti i principali riti collegati al raccolto e alla natura. Basti pensare ai famosi falò che venivano (e tuttora vengono) accesi come simbolo di splendore solare, di buon augurio e di distruzione di ogni male. L’uomo si unisce al ciclo della vita e lo celebra, fondendosi con esso. Ma non si tratta solo di questo.

Lo spirito dell’estate

A livello energetico, l’estate è foriera di forza vitale e di emotività, sentimenti che raggiungeranno il loro picco proprio in Agosto, mese che è dominato guarda caso dal segno del Leone, la costellazione dell’incendio. Tutte la forze che vivono al di sotto e al di sopra della terra vengono attratte e scatenate dalla potenza di questo flusso, proprio dopo essere state risvegliate dal lungo sonno grazie al buongiorno della Primavera. Il segreto sta in questo: l’estate accende la sensibilità dell’uomo. I sentimenti canalizzati da questa energia naturale diventano più fertili e la sensazione sarà proprio quella di sentire di più, con tutto il cuore possibile. Pensiamo agli amori estivi: forse non è solo il disimpegno offerto dalla vacanza che li rende così facilmente realizzabili.

 Estate - Angelo -  Luli.11 mlm 2011

Elementali, Angeli e Demoni

Oltre agli uomini, anche altre entità risentono di questo clima lussureggiante. Proprio in questo periodo gli spiriti della natura, i cosiddetti Elementali, assumono forza e possono essere più facilmente percepiti dai sensi accorti del medium. Da qui nascono infatti molte leggende legate al solstizio d’estate ed ai giorni che lo seguono, secondo le quali può capitare facilmente di veder danzare le fate intorno agli alberi, unite in un cerchio. C’è chi pensa che queste danze portino malvagità per l’uomo e per il suo operato; d’altro canto c’è chi, più semplicemente, afferma che i folletti, così come è comune chiamarli, vengono pervasi dalla gioia di questa stagione, celebrandola con i modi che sono più caratteristici della loro specie: balli, allegria, ed ovviamente dispetti. Ahimè, non a caso mi capita di perdere così tanti baffi in estate.

 Attenzione però: questo clima di festa e di sogno diventa in questo modo territorio di caccia di tutte quelle entità che dei dispetti non si accontentano. Parliamo proprio di loro: i demoni

Estate - Demone -  Luli.11 mlm 2011

Se abbiamo detto che a livello energetico l’estate potenzia le sensibilità umana sotto ogni aspetto, e quindi anche quello onirico, dobbiamo necessariamente pensare che coloro che del male fanno un mestiere non perderanno sicuramente un’occasione così propizia per far danno. Ed è proprio su questo aspetto che faranno leva: rendere una trappola l’atmosfera da sogno che circonda le persone, facendogli perdere coscienza di sé e del loro essere razionale. Non c’è peggior equilibrio di quello che fa poggiare la testa sulle spalle dell’uomo. E loro lo sanno. Dall’altro lato della trincea, anche in estate si può contare però sulla protezione celeste. In particolar modo, gli angeli preposti ai tre mesi estivi fanno parte dell’ordine dei Troni, fino a metà luglio, e delle Dominazioni, fino ad Agosto. Queste due schiere angeliche che si danno il cambio nel cielo quasi a metà estate, saranno pronti ad infondere nell’uomo la forza necessaria per non fare della calda allegria una perdizione spirituale. Per coloro che non vorranno perdersi, quindi, ricordo che i Troni governano l’intelligenza (niente di meglio in un periodo in cui gli esami vanno a concludersi), il ragionamento e l’eloquenza intellettuale. Le Dominazioni invece governano la grazia, ovvero quell’atteggiamento equilibrato ed elegante al tempo stesso che fa realizzare le cose senza eccedere, il saper essere che abbraccia il voler fare. Il cielo sarà più sgombro e le stelle non sembreranno tanto lontane. Un dialogo quindi sembra possibile.

L’elemento

Infine, per gli appassionati di alchimia ed ermetica, occorre ricordare che l’elemento tipico dell’estate è lo zolfo: l’aria carica di calore, processo denominato sulfurizzazione, crea e al tempo stesso incornicia la forza esoterica di questo elemento, che da secoli è collegato non solo alla furia dei vulcani ma soprattutto al manifestarsi di fenomeni paranormali. Lo zolfo era uno degli elementi più comunemente utilizzati nei riti di evocazione degli spiriti ma soprattutto dei demoni: rimane ancora oggi, infatti, il luogo comune secondo il quale se c’è puzza di zolfo, c’è puzza di diavolo. Per questo lo zolfo ha sempre assunto, nonostante le fenomenali capacità terapeutiche, un ruolo quasi in antitesi rispetto al più divino incenso, purificatore dello spazio e dell’ambiente. Ma non sempre è così. Lo zolfo, odore dell’estate, rappresenta semplicemente il calore al massimo del suo apice, lo stesso respiro interno della terra sulla quale abitiamo.

L’estate quindi sembra essere un periodo di divertimento un po’ per tutti, in cui le varie forze in gioco si sbizzarriscono in un torneo di emozioni e sensazioni, che faranno poi da fondamenta ai buoni propositi dell’autunno, quando il ciclo ricomincerà a svolgere il suo giro millenario.

Estate - ramo fiorito -  Luli.11 mlm 2011

“Tanti auguri mamma”

Sussurrato da Luli

Compleanno nella Radura nel bosco Incantato!


a vita è come un libro,

ogni giorno una nuova pagina e

ogni anno un nuovo capitolo

nel quale immergersi

per vivere a fondo ogni nuova emozione,

lasciando i momenti brutti nelle pagine precedenti

e portare nel proprio cuore

solo i momenti più belli ed accattivanti!

Buon compleanno Luli!

Sussurrato da Luli

rigini del pesce d’Aprile